4 consigli per scegliere il vino da regalare

Una bottiglia di vino è sempre un buon simbolo di omaggio, anche per una persona che conosciamo poco o che ha uno status sociale di rilievo.

Ovviamente, se ci teniamo al regalo e alla persona a cui lo facciamo, è meglio evitare di fare acquisti ad occhi chiusi e affidarsi all’istinto, al nome sull’etichetta oppure, peggio ancora, all’economicità della bottiglia.

Ecco perchè, l’enoteca online Il Chicco d’Uva vuole darvi qualche consiglio per scegliere il miglior vino da regalare.

1. Scegliere il vino da regalare: evita la banalità

Diciamolo, scegliere il vino come regalo non è proprio l’idea più originale del mondo, visto il trend abbastanza diffuso.

Proprio per questo, per non essere banali, bisogna evitare di essere scontati nella scelta della bottiglia giusta, colei che possa far rimanere a bocca aperta non solo alla vista, ma anche al palato e al piacere di assaporarla.

Abbiamo stilato una lista di domande da porsi prima di scegliere il vino da regalare:

  • Chi è il destinatario della bottiglia?
  • Uomo o donna?
  • Se ne intende o è semplicemente un’amante del vino?
  • Quali sono i suoi gusti personali?
  • La bottiglia è per una cena? se si, conosco le portate previste nel menù?

Il Chicco d’Uva consiglia:

CERVARO DELLA DALA IGT ANTINORI

Il Cervaro della Sala, “vino-simbolo” della Tenuta che vanta importanti riconoscimenti e soprattutto molti affezionati estimatori.
è prodotto da uve Chardonnay e Grechetto.
La fermentazione e l’affinamento (di cinque mesi) avvengono in barriques, inseguito, il vino riposa in bottiglia per circa 10 mesi nelle cantine. medioevali del castello.

2. I gusti son gusti

Probabilmente in rete avrete letto che esiste una netta definizione di quelli che sono i gusti delle donne e degli uomini. Si legge infatti che i gusti alcolici degli uomini prediligono i rossi fermi mentre le signore apprezzano di più i bianchi frizzanti (bollicine).

Questo potrebbe anche essere vero ma le cose stanno in maniera differente e molto più fluida e i gusti dipendono da una serie di fattori come la conoscenza e il consumo da parte del destinatario, quello che potremmo definire allenamento del palato.

Il Chicco d’Uva consiglia:

BARRUA di Agricola Punica

L’azienda Agricola Punica attualmente produce due grandi vini rossi, Barrua e Montessu, ed un ottimo vino bianco chiamato Samas.
Questi tre vini sono classificati IGT Isola dei Nuraghi e provengono prevalentemente da uve tipiche del Sulcis.

3. Il profilo del destinatario

Il punto di partenza comunque è definire il profilo del destinatario: si ritiene infatti che le persone di età superiore ai 24 anni apprezzeranno il vino come dono.

Sulle tipologie, per un semplice amante del vino puoi puntare su un prodotto dolce e profumato, oppure un classico italiano strutturato.

Se al contrario abbiamo a che fare con un esperto, dobbiamo studiare bene l’etichetta e orientarci su qualcosa di più ricercato.

Il Chicco d’Uva consiglia:

ALMA CUVEE BRUT di Bellavista Franciacorta

Alma, termine “affettuoso” verso la terra che genera meraviglie.

Cuvée simbolo della nostra tradizione, ispirata alla pura essenza dell’armonia.

Tenero omaggio al luogo in cui abbiamo posto radici, amandole e difendendole.

4. Scegliere il vino da regalare per gli intenditori

Se voi stessi non siete intenditori di vino, ma volete comprare una bottiglia per una persona che se ne intende, ecco qualche dritta.

Per l’etichetta, può essere importante fare riferimento a produzioni a marchio riconosciuto:

In campo enologico esistono 3 tipi di tutela: DOCG (Denominazione Origine Controllata Garantita), DOC (Denominazione Origine Controllata) e IGT (indicazione Geografica Tipica).

Per il prezzo, uno degli elementi più variabili del settore, secondo gli esperti è complicato trovare un vino di qualità al di sotto dei 5 euro, in quanto i costi sono numerosi (raccolta dell’uva, processi di produzione industriale, margini, iva, ecc…).

Il Chicco d’Uva consiglia:

CHAMPAGNE ROSE di Ruinart

Intenso, fruttato, aromatico, Ruinart Rosé deve la sua elegante sensualità al connubio tra lo Chardonnay (45%, tra cui prevalgono i premier cru Chardonnay della Cotes Des Blancs) e Pinot Noir della Montagne de Reims e della Vallée de la Marne vinificato in rosso.

Al naso è delicato, fine e fresco, con aromi di ciliegia e di piccoli frutti rossi appena colti.
Si rivelano note floreali (rosa, biancospino) e speziate (tonka, noce moscata).

Ora che sai come orientarti per scegliere il vino giusto da regalare, all’interno dell’enoteca online Il Chicco d’Uva, trovi le migliori cantine tra cui scegliere per regalare un vino bianco, rosso, rosé, spumanti, Champagne e molto altro. Puoi optare per un fermo o per le bollicine, per un vino più ricercato oppure per uno più conosciuto.

Dai un’occhiata alla selezione dei vini del Chicco d’Uva:

pulsante scopri di più

Save

Save